SPAGNA

Lanzarote- un pò di luna nell’arcipelago delle isole Canarie…

Cuori Ribelli1458 views

 

Se c’è un posto al mondo in cui si possa provare il brivido di essere sbarcati sulla luna, questo sicuramente è Lanzarote, l’isola più nord-orientale dell’arcipelago spagnolo delle Canarie… il paesaggio costituito da nere rocce laviche… l’aspetto lunare, circondato dal silenzio di queste terre incantate, dove l’unico rumore a udirsi è il sibilo del vento…

Lanzarote non è solo questo… il turismo è stato gestito e si è sviluppato sapientemente, offrendo servizi di prima qualità, come spiagge bellissime e ben attrezzate, centri benessere, attrazioni e divertimenti. Una delle spiagge più belle del mondo si trova proprio qui ed è Playa Papagayo… spiaggia dalla sabbia bianca e l’acqua del mare trasparente, situata all’interno di una riserva naturale raggiungibile in auto o a piedi, il biglietto per l’entrata si paga. Tra le spiagge anche la caratteristica Charco de los Clicos, vulcanica e dalla sabbia nera, e ancora, La Cera, circondata da dune di sabbia dorata e caratteristica per il suo aspetto desertico.

 

playa papagayo

Lanzarote ha un ambiente primitivo e incontaminato, ed è stata per questo dichiarata dall’UNESCO “Riserva mondiale della Biosfera”. L’isola dista cento kilometri dal deserto del Sahara, il clima è secco e caldo, ma non torrido perché mitigato dai venti dell’oceano Atlantico.

Le principali località turistiche dell’isola sono: Arrecife, la capitale e il comune più popolato, dove è situato l’aeroporto e il porto principale, sbarco di molte navi da crociera; Puerto del Carmen, a sud di Arrecife… arrivati in questa città, vi accoglieranno le colline al di là delle quali si nasconde la meravigliosa vista del mare… città caratteristica che racchiude tutta la cultura e clima canario; Costa Teguise più a nord, meta indiscussa per gli sport d’acqua… soprattutto per la possibilità di praticare windsurf, da questa si può raggiungere con dei battelli giornalieri l’isola La Graciosa; e in ultima Playa Blanca a sud di Puerto del Carmen, che gode di un clima migliore rispetto alle altre località e dal quale si può raggiungere la bellissima Playa Papagayo.

Se siete amanti del divertimento, anche se Lanzarote non può paragonarsi all’isola di Tenerife, potrete godere della vita notturna in particolare ad Arrecife e a Puerto del Carmen che pullulano di locali notturni, discoteche, ristorantini e bar. A Puerto del Carmen la movida si concentra soprattutto nella strada principale, Centro Atlantico sull’Avenida de las PLayas e nella città vecchia, cioè la zona vicino al porto. Se vi trovate ad Arrecife, dirigetevi verso Calle jose Antonio o Playa del Reducto, in questi posti non prettamente turistici assaggerete la vita notturna tipica spagnola. Costa Teguise invece si caratterizza per la presenza sull’Avenida de jabillo di bar irlandesi, se vi trovate qui la domenica, non perdetevi il mercatino dell’artigianato… bancarelle con oggettistica di pelle, vimini e ceramica che attraggono turisti da ogni parte dell’isola. A Playa Blanca invece, le zone più vivaci sono il Centro Commercial Papagayo nei pressi di Playa Dorada e il Centro Commercial Punto Limones, vicino al porto.

 

cammelli lanzarote

La principale attrattiva turistica di Lanzarote è il Parco Nazionale Timanfaya, situato nella parte occidentale dell’isola, potrete raggiungerlo anche da Puerto del Carmen… vi consigliamo di affittare un cammello e di godervi il paesaggio vulcanico…

Per girare nelle varie località dell’isola potete utilizzare i “guaguas”, autobus del posto, oppure noleggiare un’auto…

Come la maggior parte dei nostri articoli ci piace menzionare un prodotto tipico dell’isola… in questo caso vorremmo consigliarvi di gustare nelle loro tipiche “Bodegas” il vino locale… buonissimo e che sembra conservare il sapore del vulcano, della lava, con aromi intensi e fruttati. Nella strada che vi porterà al Parco Nazionale Timanfaya, noterete le loro coltivazioni di uva che si differenziano dalla coltura italiana, infatti, sono create delle buche a imbuto, di varie dimensioni, sul cui fondo è posta la pianta della vite. Questi crateri raggiungono anche la profondità di 2 metri e vengono ricoperti da uno strato di finissima sabbia di lava vulcanica triturata e il tutto viene circondato da un basso muretto di pietre. Nonostante i secoli trascorsi, la tecnica di coltivazione è rimasta la stessa e la sabbia aveva come ha, tuttora, la funzione di proteggere le piante dal vento.

 

viti di vino lanzarote

Nelle Bodegas il vino si può assaggiare a pochi euro o acquistare una bottiglia come souvenir… una delle cantine più famose e antiche dell’isola è sicuramente la Bodega  El Grifo situata nella tipica zona “La Geria” e al suo interno, c’è anche un museo inerente al vino e alle sue tecniche di produzione.

 

Lascia un commento