Incontri a Seam Reap (Cambogia)

13 Luglio 2014 0 Di Cuori Ribelli

 

Ci sono persone che incontri nelle tua vita e ti donano le chiavi della porta del loro mondo, senza chiederti nulla in cambio… persone che ti donano un sorriso che ti rimarrà per sempre nel tuo cuore… per noi Wanda è una di quelle…

Nel nostro viaggio in Cambogia, ci ha regalato dei momenti che non dimenticheremo… il nostro primo incontro avvenne all’uscita dell’hotel, lui, come tanti altri ci aspettava con il suo tuk tuk a motore, sperando che lo scegliessimo… e così fu… da quel momento restò con noi facendoci da guida per i tre giorni che visitammo Seam Reap, fino a decidere di sua iniziativa di ospitarci nella sua casa e farci conoscere le persone a lui care.

La Cambogia è molto più povera rispetto alla Thailandia e lo notammo già varcando il confine… la maggior parte delle persone non hanno la possibilità di avere una macchina e quelle poche che si vedono girare nelle strade sono vecchie, dai motori rumorosi e inquinanti, le persone trasportano i loro carichi sulle spalle con dei carretti di legno, le case in cui abitano sono palafitte senza mobilio che le adorni, semplici rifugi dove dormire su tavole rigide di legno…

Esiste anche un lato più turistico della città di Seam Reap, meta richiesta soprattutto per il suo patrimonio culturale perché vanta la proprietà di Angor Wat, il più grande sito di templi della Cambogia, scenario anche del famoso film “Indiana Jones”… Angor Wat è una città disabitata, ma che pullula di vita grazie ai suoi milioni di visitatori. Lo spettacolo dei templi, che racchiudono parte della storia cambogiana, è da non perdere.

Wanda ci ha condotto lì e al termine della visita, in una collina che si trovava a pochi passi dal sito, per potere ammirare il tramonto insieme ad altri cambogiani e a monaci buddisti.

Seam Reap non è una città pericolosa, il popolo cambogiano è accogliente e sempre sorridente, se vi trovate là, cercate di pagare con la moneta locale, perché accettano volentieri anche i Dollari, ma non è molto conveniente perché i prezzi vengono rincarati. Per girarla vi basterà affittare un tuk tuk e può essere che, come è capitato a noi, vi affezionerete al vostro conducente…

Seam Reap, per quelli che non si accontentano del solo lato culturale e amano la vita notturna, offre nel centro molti locali, bar, ristorantini e qualche discoteca… se vi capita di vedere delle bancarelle locali che vendono cibo fritto, avvicinatevi e noterete che le loro prelibatezze locali consistono in cavallette, larve e vari insetti fritti. Un’ultima curiosità… la Cambogia è famosa per le sue borse e portafogli in pelle di coccodrillo che esporta in tutto il mondo, per questo troverete molti negozi con questi prodotti.