EUROPAFRANCIA

DISNEYLAND – DIVERTIMENTO PER TUTTI ALLE PORTE DI PARIGI

Cuori Ribelli1332 views

Non abbiamo bambini, ma vi possiamo assicurare che i più piccoli impazziranno… dobbiamo ammettere che anche noi qualche brivido lo abbiamo provato, specialmente nelle famose montagne russe. Ma se non fosse per i giochi, anche l’atmosfera rapisce i più piccoli e i più grandi, catapultandoli nel mondo Walt Disney… dall’attrazione interattiva nello spazio, salvando la galassia dai marziani, al labirinto di Alice nel paese delle meraviglie, fino al Castello della bella addormentata. I cartoni ci sono tutti… tutti quelli con cui anche noi siamo cresciuti e l’atmosfera di vivere questa esperienza è veramente unica.

Disneyland Paris si trova a 25 kilometri di distanza da Parigi, in direzione est, una meta divertente per una gita in giornata dalla capitale. Il complesso è diviso in tre aree: il Parco Disneyland, il regno magico originario, in cui si trova la maggior parte delle giostre più note, il Parco Walt Disney Studios, tentativo tecnologico di ricreare il mondo della cinematografia a fumetti e il Disney Village, il villaggio con alberghi e i ristoranti dove è possibile anche soggiornare.

Il momento migliore per andare a Disneyland è nei giorni feriali da martedì a giovedì, della bassa stagione, da metà gennaio fino a metà marzo, quando riuscirete a provare tutte le giostre che volete, anche se spostarvi da un’attrazione all’altra quando piove e fa freddo può essere un po’ impegnativo. In altri periodi, sicuramente dovrete armarvi di molta pazienza per le interminabili code di fronte ai giochi. Per rendere più accettabile la coda vi consigliamo di usare il sistema Fastpass, cioè inserire il biglietto nella macchinetta apposita vicino all’entrata dell’attrazione, la macchinetta vi restituirà il biglietto con scritto l’orario in cui dovrete tornare per l’attrazione e quando ritornerete all’ora indicata potrete utilizzare la fila Fastpass decisamente più veloce.

Se provenite dall’aeroporto e soggiornerete negli hotel del parco, sia dallo scalo Charles de Gaulle, sia da quello di Orly parte un autobus navetta che impiega circa 45 minuti da entrambi gli aeroporti, le corse partono dalle 8:45 ogni trenta minuti fino all’ultima alle 19:45 l’ultima ( per informazioni più aggiornate consultate il sito magicalshuttle.it) . Il prezzo di un biglietto solo andata per adulto è di 20 euro, mentre bambino 16 euro fino ai 3 anni, sotto 3 anni il biglietto è gratuito.

Da Parigi invece, prendete la linea A della RER da Chatelet, Les Halles, Gare de Lyon, Nation, fino alla stazione di Marne la Vallée, scenderete proprio di fronte ai cancelli principali del parco. Il tragitto dura circa 40 minuti e il biglietto costa decisamente di meno dello shuttle dall’aeroporto, circa la metà.

La Central Plaza è il cuore del parco, in senso orario da Main Street partono Frontierland, Adventureland, Fantasyland e Discoveryland. Il castello, esattamente difronte a Main Street dall’altra parte della Central Plaza, fa parte di Fantasyland, sicuramente la zona più adatta ed eccitante per i bambini, qui non ci sono restrizioni di altezza e le giostre sono tutte molto tranquille.

Ciascune delle altre tre aree a tema ha le montagne russe e un tema appunto: Adventureland è la zona con uno scenario avventuroso, che ricorda una giungla, Frontierland è ambientata nel selvaggio West, mentre Discoveryland pone l’accento sulla tecnologia e l’epoca spaziale.

Anche se c’è qualche spiazzo verde, non ci sono prati su cui sdraiarsi, quindi quando la stanchezza si farà sentire vi consigliamo di affittare per i più piccoli un passeggino, nell’edificio di fronte alla City Hall. La City Hall, o anche municipio del paese dei divertimenti è il luogo dove potrete trovare informazioni, depositare bagagli, informarvi su eventi in programma e recuperare oggetti smarriti. Qui potrete prendere anche le mappe del parco che vi consentiranno di vedere dove si trovano le varie attrazioni e giochi.

Non vi sorprenderà sapere che a Disneyland Paris si mangia perlopiù costoso e cibo spazzatura americano, vi consigliamo quindi o di portarvi qualcosa da asporto o di mangiare in alcuni ristoranti del parco che offrono pasti a buffet e menu a prezzo fisso. Non sono male e dispongono di un ampio assortimento di pietanze. Ufficialmente non potete portare alcun genere alimentare nel parco che sia acquistato all’interno, quindi se intendete farlo dovrete cercare di non farvi vedere da Pippo che, potrebbe arrabbiarsi vedendovi mangiare qualcosa che non porti il marchio della Disney.

Il più piccolo complesso del Parco Walt Disney Studios è privo delle grandi attrazioni del vicino Parco disneyland, quindi è meno affollato: le code sono più brevi ed è più facile incontrare tutti i personaggi. Questa area, anche se più piccola è quella che da più soddisfazioni, perché si concentra su ciò che rese e continua a rendere, Disney famoso: l’animazione. Potrete divertirvi a disegnare, fare il pubblico sui finti set cinematografici e televisivi oppure assistere a spettacoli ricchi di effetti speciali, acrobazie interessanti, ma non più di quanto non sia vederli in un film al cinema.


Durante la giornata apprezzerete anche le sfilate in costume all’interno del parco principale e i bambini vi costringeranno sicuramente ad accalcarvi nelle transenne per non perdere il bellissimo spettacolo della Disney.

Per quanto riguarda gli hotel, vi consigliamo di soggiornarvi solo se avete acquistato un pacchetto con il biglietto per entrare nel parco giochi, i biglietti li potrete acquistare sul sito parco.disneylandparis.it.

Lascia un commento