CampaniaITALIA

AGROPOLI – IL BORGO ANTICO POSTO SUL PROMONTORIO A PICCO SUL MARE

Cuori Ribelli1534 views

Un acciottolato di pietre, una salita che porta ad un affascinante castello e dall’alto lo splendido panorama della costa, dalla quale, nei giorni limpidi si riesce ad ammirare perfino la bellissima isola di Capri.

 

Castello Aragonese

Agropoli, la città posta in alto, il cui nome deriva proprio dalla sua posizione geografica, è una città antica di circa ventimila abitanti situata su un promontorio che cade a picco sul mare, rendendola unica e affascinante.

 

In età romana la città venne edificata per servire la vicina città di Paestum, come utile approdo marittimo, con il nome di “Ercula”, solo nel VI secolo i Bizantini fortificarono questo sito dandogli il nome di “Acròpolis”, città alta.

Dopo secoli di alternanza tra dominazioni bizantine e quella saracena, dal 1660 al 1806 il feudo di Agropoli appartenne alla nobile famiglia napoletana dei Sanfelice. Solo nel corso dell’800, venuto meno l’incubo delle invasioni, Agropoli inizia l’espansione oltre l’antico borgo disegnando la parte nuova e moderna della città, anch’essa molto carina da visitare.

 

Percorrere Agropoli, percorrendo le sue stradine nel centro antico, passando per le piazzette, gli antichi portali e gran parte del circuito delle mura difensive è come ritornare indietro nel tempo, ai tempi antichi, il tutto in uno scenario suggestivo paesaggistico.

Una salita a piedi percorrendo gli scaloni, tra gradini bassi e larghi ad un passo e mezzo, fino ad arrivare al famoso portale seicentesco d’ingresso, sul quale si nota lo stemma degli ultimi feudatari di Agropoli, simbolo della città antica.

L’ultima tappa della città vecchia, nell’affascinante viaggio nel tempo, è il maestoso Castello Angioino Aragonese, che si erge sul promontorio incastrandosi nel punto più alto del borgo antico, mentre la sua base triangolare si estende verso l’area collinare.

Il castello è stato oggetto di numerose ristrutturazioni, tra cui la più consistente nel corso del XV secolo, assumendo la forma attuale. Ora è sede di importanti eventi culturale ed è visitabile gratuitamente tutto l’anno.

Sulla costa di Agropoli, invece, ben visibili dal mare, sono presenti numerose torri di guardia, poste in punti strategici e fatte costruire dal viceré spagnolo Pedro de Toledo, in comunicazione tra loro con lo scopo di avvistare immediatamente e tempestivamente la presenza di eventuali incursori.

Interessante da vedere, il Palazzo Civico, costruito nel 1892 come residenza estiva della famiglia Cirota, importante struttura espositiva dedicata all’archeologia e l’arte. Oggi ospita il Museo Archeologico, con una ricca sezione che illustra la storia della colonizzazione, dell’evoluzione e dei traffici commerciali dei popoli che si affacciano nel Mediterraneo. Il Palazzo è aperto tutto l’anno ed è visitabile gratuitamente.

Se amate visitare i luoghi di culto, qui apprezzerete lo stile bizantino, che pervade non solo Agropoli, ma l’intero Cilento.

Visitate La Chiesa delle Madonne delle Grazie, ubicata nel centro della città e che risale al 1600, poi ancora, la Chiesa della Madonna di Costantinopoli, più antica di 20 anni che domina la città e il porto turistico che conserva al suo interno La Statua della Madonna che regge il Bambino sul braccio sinistro come uso dell’iconografia bizantina. Ancora interessanti, La Chiesa dei SS.Pietro e Paolo e di Santa Maria della Pietà.

 

Agropoli è un ottimo punto di partenza per visitare il Parco Nazionale del Cilento, per assaporare un po’ della nostra storia antica e per godersi una splendida vacanza al mare! Se desiderate più informazioni, per una vacanza in Cilento, potete rivolgervi direttamente all’ Associazione Turistica CILENTOMANIA che promuove tutto il bellissimo territorio!

 

Se volete un consiglio su un ottimo posto dove alloggiare ad Agropoli, sulla nostra rubrica ESPERIENZE DI COPPIA nella sezione Hotel e B&B, leggete il nostro articolo sul B&B MUSAE!

Lascia un commento